La Forza del destino – Wiener Staatoper – October 2008

Marcello Giordani ha cantato il ruolo di Alvaro a Vienna per la prima volta, ed ha totalmente adempiuto ai requisiti che questo ruolo impone. La voce, in ogni suo rispetto, si è ulteriormente sviluppata – “piani” sonori e sicuri, suoni “forti” emergenti dalla tensione, ed un fraseggio attraente. Già nel Primo Atto, l’artista seduce nel duetto di grande effetto con Leonora “Ah per sempre o mio bell’angiol” – pieno d’impeto e di dramma. La sua grande aria nel Secondo Atto, “La vita è inferno all’infelice”, è cantata nel migliore stile italiano, soprattutto il meraviglioso piano in “O tu che in seno agli angeli”, come purtroppo raramente si sente al giorno d’oggi. Particolarmente da segnalare è il duetto dell’Atto IV, “Le minacce, i fieri accenti”, che culmina in un folgorante crescendo. Complessivamente, un’esecuzione avvincente ed un’eccellente interpretazione del ruolo. Non si può chiedere di più. (Tradotto dal tedesco)
Der Neue Merker, 20 ottobre 2008

L’Alvaro di Marcello Giordani era convincente, con note alte risplendenti e ricco di nuance.
[Marcello Giordanis Alvaro überzeugt mit strahlenden Höhen und Nuancenreichtum.]
Wiener Zeitung – 8 settembre 2008

ott 7, 2008